Pop Magik

Grant Morrison è un famosissimo fumettista, nonché ricercatore gnostico, di orgini scozzesi, autore di opere come The Invisibles [2], Animal Man, Superman, Batman, X-Man; assieme ad Alan Moore e Jean Giraud è fra gli autori di fumetti che amiamo di più.

L’aspetto più affascinante di Grant è il suo approccio magico sincretico al mondo e alla realtà.

Grazie al lavoro di un fratello abbiamo l’occasione di ripubblicare in italiano la prima parte di un articolo di Grant sul Pop Magik, di cui è possibile trovare la versione online direttamente sul suo sito.

::- Prefazione di Dale Scheisse

Un po’ di tempo fa, come manager di vendita alle prime armi, ebbi il privilegio di assistere un giovane speaker dinamico mentre sosteneva un’audience eccezionale formata da leader affaristici del YPO. Davanti al mio sguardo dubbioso, questo gruppo estremo di prominenti CEOs e capi esecutivi cominciarono dopo ben poco a far schizzare gli occhi fuori dalle orbite, a bocca aperta come unterwasserkinder mentre l’abbagliante speaker fertilizzava le loro immaginazioni con i suoi potenti metodi di ridefinizione perpetua del sè. Applaudendo come ritardati in cuffie di lana, i titani di Wall street e di Madison Avenue cantavano follow my leader per i corridoi del Convention Center Hotel, esponendosi allo sguardo compassionevole di domestiche, clienti e facchini ad ogni angolo
che giravano.

L’oggetto di tutto ciò? Usare la magia per migliorare la tua vita e i tuoi affari.
Lo speaker carismatico? Grant Morrison.

Mentre Grant parlava, venivo introdotto all’ idea delle società per azioni come forme di pensiero viventi. L’indice Dow Jones delle compagnie o dizionario dei demoni, come disse Grant, presto si rivelò come il primo grande grimorio del nuovo secolo magico. Dimostrò l’utilizzo dei marchi e loghi come sigilli-bomba memetici a rapida diffusione, studiati per colonizzare e paralizzare spazi immaginativi non protetti nel giro di pochi istanti. Fece vedere alla sua audience quanti danni avrebbe potuto causargli un loro concorrente con giusto un pizzico di conoscenza di arti marziali magiche, qualche base di Programmazione Neuro Linguistica e di Feng-shui (ricordate la Mela della Discordia? n.d.t.).

Mi era chiaro che stavo assistendo a qualcosa di piuttosto speciale. Una nuova voce era arrivata nella comunità affaristica, e quegli imprenditori sfiniti se ne erano resi conto.

Da allora ho continuato ad osservare il misterioso, mesmerico talento di Grant svilupparsi negli anni ed ho spartito il podio con lui in giro per il mondo. Ho provato ad analizzare il suo stile, ma penso che sia meglio sedersi e guardare l’ uomo in sè. Grant guarda dritto nel tuo quarto occhio, quello di cui sei convinto che nessuno conosca l’esistenza e invia un messaggio di cambiamento personale e guadagno monetario che assorbe tutta la tua attenzione.

Dunque perchè magia? Perchè adesso?

Guardatevi intorno! Le compagnie che Grant ed io consultiamo stanno già mutando sè stesse in forme virali non lineari, mentre lasciamo alle nostre spalle l’era industriale come il serbatoio esaurito di un razzo e ingaggiamo il warp factor 90 per l’era immaginale della nuova decade.

Perchè pensate che Buffy, Xena, Harry e Sabrina siano così popolari?

Perchè pensate che i negozi di periferia vendano i kit per incantesimi Voodoo per amore e vendetta?

I nostri genitori furono gli eredi di una cultura esistenziale che crebbe nelle rovine della Seconda Guerra Mondiale. Ora, provate solo ad immaginare quella guerra apocalittica per un momento, pensate veramente a che cosa doveva significare avere imperi malvagi che tentano di togliervi la più intima libertà. Pensate alle bombe che piovono dal cielo sopra alle vostre teste e alla possibilità di perdere ogni cosa.
Dover scegliere se morire o capitolare mentre soldati in anfibi e divisa marciano attraverso casa vostra. Pensate per un momento a come deve essere stato sopravvivere al fango, al sangue e al viscido dei campi di concentramento. Città distrutte e resti umani.

Trovarono difficile credere in qualsiasi cosa dopo tutto questo, potete esserne certi. Le misere strutture religiose ereditate dai loro genitori avevano fallito di fronte alla ferocia dei comportamenti umani durante il secolo della guerra. Bene e male non significavano più nulla. “Quale dio avrebbe potuto permettere questo?” gridavano. E, non vedendo qual’era il punto, rigettarono lo spirito completamente.

Queste persone crebbero un po’ fottute nella testa. Ma perdonatele, se potete: passarono attraverso la notte oscura dell’anima umana come non vorremmo mai ci capitasse. Questo non significa che ci possiamo fidare di qualcuna delle loro marce filosofie.

E non c’è modo di coprire che possa arrestare o tenere indietro l’ondata di ciò che è stato represso; dopo mezzo secolo di rinnegazione, le persone stanno ammettendo di nuovo la verità – il mondo dello spirito, dell’azione a distanza e delle predizioni e del contatto con intelligenze aliene è tanto reale quanto il mondo delle chiamate telefoniche e della fisica quantistica, delle e-mail, della liofilizzazione e dei proiettili.

Non dovrebbe essere una sorpresa; persone hanno scritto resoconti e istruzioni dettagliate per migliaia di anni. Credevate onestamente che tutti quei brillanti saggi Buddhisti, mistici Cristiani, sufi Musulmani, streghe, alchimisti e occultisti stessero buttando fuori tutto dal buco del culo?

Arrivateci. La magia è reale. Funziona come il metano. Tutti la possono usare.

E tutti la vogliono.

::- Perché la magia ?


Perchè è tempo di magia.

Grant Morrison sa questo meglio di chiunque altro. In questa perplessa anti-materia sottosopra dove le grandi opportunità stanno fianco a fianco con la sicurezza lavorativa zero, la magia ci può mantenere flessibili, adattabili, e pronti per cambiamenti tumultuosi.

Pop Magic! vi farà dare un’ occhiata agli stumenti, alle idee e alle strategie high-performance potenziali per cambiare la propria vita degli innovatori magici di oggi.


::- Pensandoci un po’

Tutto ciò di cui hai bisogno per cominciare la pratica della magia è concentrazione, immaginazione e l’abilità di ridere di te stesso e di imparare dagli errori. Ad alcune persone piace vestirsi da egizi o da monaci per entrare nell’atmosfera, altri vestono pelli d’animale o costumi di Barbarella. L’uso degli accessori rituali funziona solo come aiuto per l’immaginazione.

Tutto quello che puoi immaginare, tutto quello che puoi simbolizzare, può essere reso reale e produrre cambiamenti nell’ambiente che ti circonda.

::- Primo passo sul Tracciato

La magia è facile da fare. Dozzine di libri di regole e manuali di istruzioni si possono trovare nella sezione occulta della maggior parte delle librerie moderne. Molti dei vecchi manuali furono scritti in un tempo in cui un potente e vendicativo apparato della Chiesa stava tentando di sopprimere tutte le strade per la verità, di conseguenza la maggior parte di essi è così pesantemente codificata e sviata dietro a simboli arcani che raramente vale la pena di leggerla – eccetto che per farsi un’idea di come altri hanno utilizzato i loro poteri immaginativi per interpretare contatti non-fisici e comunicazioni.

Aleister Crowley – il Picasso della magia – scrisse questo, e realmente non saprei dirlo meglio:
“In questo libro vi è scritto delle sephirot e dei sentieri, di spiriti e congiure, di dei, sfere, e piani e molte altre cose che potrebbero o meno esistere. E’ irrilevante che esistano o meno. Facendo determinate cose, determinati risultati ne conseguono; gli studenti sono seriamente avvisati di non attribuire validità di realtà oggettiva o filosofica ad alcuno di essi.”

Questa è la regola più importante di tutte ed è il motivo per cui è qui all’inizio. Più si continua ad imparare e a sviluppare il proprio psicocosmo e stile di pratica magica personale, incontrando sempre più strani abitanti dei Mondi di sotto e degli Ipermondi, tornerete su queste parole di saggezza ancora ed ancora con una nuova comprensione ogni volta.


::- Come essere un mago

Semplice. Dichiarati un mago/a, comportati come un mago/a, pratica magia tutti i giorni.

Sii onesto sui tuoi progressi, sui tuoi successi e fallimenti. Farti un trip su 500 funghi potrebbe allisciare un po’ il tuo sfintere astrale ma generalmente non conferirà su di te nessuno dei benefici della magia di cui sto trattando qui. Magia è più o meno ciò che porti indietro dai reami scintillanti dell’uberconscio. Il mago si tuffa nell’immenso Altro alla ricerca di suggerimenti, soffiate, e tesori che può riportarsi a casa per arricchire la propria vita nel mondo solido.

E se necessario, sgarrala finchè ce la fai.

::- Come essere un mago, due

Leggi un bel po’ di libri sull’argomento per entrare nell’ atmosfera. Parlare di magia con i non-maghi è come parlare a delle vergini di scopare. Leggere libri sulla magia è come leggere qualcosa sul sesso; ti farà venire una gran voglia di farlo ma non ti darà nemmeno lontanamente lo stesso divertimento.

Leggere ti darà un’ idea su ciò che è robaccia e su ciò che può essere utilmente adattato al tuo stile personale. Sviluppa discriminazione. Non infilarti in culti, alieni, paranoie, o auto-compiacenze. Impara di chi fidarti e da chi stare alla larga.

::- Come essere un mago, tre

Metti giù i libri, smettila di dirti scuse e inizia.

::- Coscienza magica

La coscienza magica è un modo particolare di vedere e interagire con il mondo reale. Io ne faccio esperienza come qualcosa che posso solo descrivere come un click-mentale, una sensazione di assoluta certezza accompagnata da un cambio di percezione che dà al mondo reale la transizione in una strana, misteriosa sensazione di sogno. La coscienza magica è un modo di vivere e partecipare con l’ambiente locale in una maniera più elevata e significante, simile al concetto di sincronicità junghiana (vedi: La sincronicità di C.G. Jung), al metodo Paranoico/critico di Salvador Dalì, alle esperienze di pre-morte, ecc.
Molte latenze precognitive e telepatiche diventano più attive durante i periodi di coscienza magica. Questo è lo stato in cui le foglie di tè vengono lette, gli incantesimi vengono lanciati, gli obbiettivi vengono raggiunti, e i poemi vengono scritti.
La coscienza magica può essere praticata finchè non si unisce alla coscienza quotidiana. Mantenuta a questi livelli potrebbe interferire con il tuo stile di vita, a meno che tu non ne abbia uno che consenta lunghi periodi di pensiero associativo.

::- Esercizio Uno

Come primo esercizio sulla coscienza magica, per cinque minuti guarda tutto quello che ti circonda come se ogni cosa stesse tentando di dirti qualcosa di veramente importante. Come è arrivata esattamente lì quella lampada? Come mai la vittima dell’omicidio sul giornale si chiama come il tuo patrigno? Perchè il telefono suona proprio in quel momento, e a che cosa stavi pensando? Cos’è quella macchia di ruggine sul muro dell’edificio di fronte? Come ti fa sentire?

Cinque minuti di focalizzazione durante i quali ogni singola cosa è significativa, tutto è luminoso e pesante di significati, come gli oggeti visti in sogno.

Vai.

::- Esercizio Due

Poi, rilassati, esci a fare una passeggiata ed interpreta tutto quello che vedi sulla via come un messaggio dall’Infinito per te. Osserva le formazioni nel volo degli uccelli. Crea sentenze oracolari con le lettere sulle targhe delle auto. Guarda come si muove la linea degli edifici sul cielo. Il rumore nelle strade, voci che diventano rapidi, quasi subliminali comandi e inviti. Ascolta fra le righe. Cammina a lungo quanto vuoi, finchè ti va. Il più senza scopo, il più camminerai per il solo gusto dell’esperienza, più sarai immerso nella coscienza magica.

La coscienza magica ricorda lo stato di leggera meditazione, la trance ipnagogica del dormiveglia o lo stato celebrale a onde alfa.


::- Sigilli


La tecnica del sigillo venne riconcettualizzata e modernizzata da Austin Osman Spare agli inizi del 20mo secolo e resa popolare dal movimento della Chaos Magick e dal Temple of Psychic Youth durante gli anni ’80.

Un sigillo è un simbolo caricato magicamente come questo:

Il sigillo prende un intento o desiderio magico – ad es. ‘DESIDERO VISITARE IL RWANDA’ (puoi, ovviamente, metterci il desiderio che vuoi) e lo impacchetta, creando un simbolo altamente caricato. Il desiderio viene poi dimenticato. Solo il simbolo rimane e può essere caricato a piena potenza quando il mago vuole.

Dimenticare il desiderio nella sua forma verbale può risultare difficile se si è partiti troppo ambiziosamente. Non ha senso caricare un sigillo per vincere alla lotteria se non compri un biglietto. Comincia con della roba che non sia troppo coinvolgente a livello emotivo e personale. Generalmente sigillizzo per incontrare persone che mi interessano, o per avere determinate qualità di cui avrò bisogno in una determinata situazione. Ho usato i sigilli anche per guarire, per trovare oggetti che avevo smarrito e per cambiamenti di massa globali. Li ho usati per vent’anni e funzionano sempre.

Per me, il periodo che passa tra il lancio del sigillo e la sua manifestazione come un evento nel mondo reale è solitamente di 3 giorni, 3 settimane o 3 mesi a seconda delle variabili coinvolte.

I sigilli funzionano sempre. Se incontri qualche problema, faccelo sapere.

Dunque. Comincia la trasformazione in puro simbolo pulsante in questo modo:

Prima rimuovi le vocali e le lettere che si ripetono lasciando una stringa di consonanti – DSRVTWN.

Ora comincia a spiaccicare la stringa, togliendo o ricombinando le linee e giocando con le lettere finchè non rimane un glifo con un appropriato look stregonesco. Quando sei soddisfatto, è fatto, potresti ritrovarti con qualcosa di questo tipo:

La maggior parte dei sigilli fatti in casa sembrano un po’ bizzarri o alieni – tipo scritte UFO o graffi stregoneschi sui muri. Non ci sono regole su come dovrebbe essere il vostro sigillo finchè funziona per te.
Solo i risultati sono importanti in questo momento.
Se qualcosa non funziona, prova qualcos’altro.

Il punto non è credere nella magia, il punto è farla e vedere come funziona.

Caricare e lanciare il sigillo è la parte divertente (è spesso consigliabile creare una manciata di sigilli e caricarli più tardi quando ti sarai dimenticato cosa rappresentavano originalmente).

Ora, la maggior parte di noi trova difficile all’inizio mantenere quella concentrazione tipo Zen necessaria per operare magicamente su larga scala. Questa concentrazione può essere appresa con il tempo e il lavoro, ma nel frattempo i sigilli sono un semplice modo per evitare anni di allenamento. Per caricare il tuo sigillo devi concentrarti sulla sua forma, e mantenerla nella tua mente mentre fai evacuare tutti gli altri pensieri.

Quasi impossibile, potresti dire, ma il corpo umano ha vari meccanismi per indurre brevi stati di vuoto-mentale. Il digiuno, girare su sè stessi, la stanchezza intensa, la paura, il sesso, il dolore acuto, possono tutti far scattare il click. Ho caricato sigilli durante durante un bungee-jumping, sdraiato morente in un letto d’ospedale, sperimentando un’eclisse totale di sole e danzando Techno.
Tutti questi metodi si sono dimostrati molto efficaci, ma per i primi principianti niente batte la tecnica della sega/ditalino.

La masturbazione magica è più divertente della secolare preparazione rituale, e tutto quello che richiede è questo: nel momento dell’orgasmo, devi vedere l’immagine del sigillo che hai scelto davanti agli occhi nella tua mente (anche a occhi chiusi ) e proiettarlo fuori nelle mediasfere e nei logoversi, dove i desideri sciamano, brulicano e si condensano in carne.
Il sigillo può essere scritto su carta, sulla tua mano o sul torace, sulla chiappa di un amante o dovunque pensi che possa essere più efficace.

Nel momento dell’orgasmo la mente viene accecata. In questo lampo, in questo abissale crack percettivo, un sigillo può essere lanciato.

Quando il picco è passato e il sigillo è stato lanciato, sentiti libero di girarti e ritornare ai tuoi sogni febbrili di Tom Cruise che brandisce un gatto a nove code nel ruolo del crudele Lestat mentre Sarah Michelle Gellar, incapace di resistere alla sua brutale trasformazione in una sporca puttana non-morta, smette di bere sangue di cane…

O qualsiasi cosa malata ti venga da fare. Il sigillo ora è al sicuro sulla sua strada e tu puoi continuare con la tua vita e aspettare i risultati.

Il sigillo è la prima e una delle più efficaci armi nell’arsenale magico di qualsiasi mago moderno.

::- Sigilli: qualche chiarimento

Prima di muoverci verso un paio di note sulla magia avanzata con i sigilli, c’è qualche punto che è meglio chiarire.

Alcuni lettori, ho notato, si contorcono in risate nervose ogni volta che menziono la parola masturbazione.
E nessuno stupore, assieme al bagnare il letto o al cagare nella cassetta del gatto per farsi una risata, è una delle cose che nessuno ama ammettere di aver fatto.(…) I figli di Cristiani fondamentalisti, o altri che sono ancora invischiati nell’insistenza dei loro genitori sulla verità indiscutibile di una serie di storielle folkloristiche scritte alcune migliaia di anni fa nel Medio Oriente, potrebbero trovare difficile masturbarsi di fronte alle ferree regole bibliche che vietano di versare seme sul suolo. In queste circostanze consiglio un casto bacio o un giro sulle giostre, entrambi i quali dovrebbero essere abbastanza emozionanti da eliminare la coscienza per quanto serve.

Se non soffri dei sintomi da mania religiosa, ma ancora non riesci concepire l’idea, ho paura che dovrai usare un metodo più involuto. Fare Bungee giù da un ponte, magari, o startene seduto nudo nel cimitero locale di notte. O roteare su te stesso finchè non vai a terra. L’importante è trovare il proprio metodo preferito per fermare il flusso di pensieri quanto basta per lanciare un sigillo caricato intensamente. Gli stati di forte stanchezza dovuti a qualsiasi intenso sforzo o privazione sono ottimi.

Se dovessi sperimentare e continuassi ad avere dei problemi con la sigillazione, prova alcuni degli altri esercizi per principianti (vedi i prossimi numeri di POP MAGIC! o cerca dei buoni libri di incantesimi -ad es. vedi quelli consigliati su www.grant-morrison.com, cerca Phil Hine, Peter Carroll, o più in generale Chaos Magick, Wicca, Stregoneria Verde etc.). Ho incontrato solo un paio di persone che non ottengono risultati con la sigillazione, ma significa che tra di voi ci potrebbe anche essere qualcuno che genuinamente ha dei problemi in quest’area particolare. Sfiga, ma questo non significa che per te non ci sia della magia con cui giocare. Non saprei ansimare neppure “Jingle Bells” con il clarinetto, ma so suonare la chitarra abbastanza bene da aver scritto centinaia di pezzi favolosi. Se mi ostinassi con il clarinetto e non ottenessi risultati, significherebbe forse che non posso fare musica? O starebbe semplicemente ad indicare il fatto che ho un’attitudine a suonare la chitarra che evidentemente non riesco a replicare con il clarinetto? Se voglio fare musica, uso lo strumento col quale mi sento più a mio agio e che riesco a suonare meglio. Lo stesso vale per la pratica magica. Qui non si tratta di difendere un sistema di credenze, si tratta di produrre risultati.

::- Sigilli: eliminazione

Alcune persone tengono i loro sigilli, altri li eliminano in un elemento appropriato all’intento del mago. Ho bruciato, sotterrato, scaricato nel cesso e lanciato al vento i sigilli, a seconda della sensazione che mi davano. Alcuni dei miei sigilli sono ancora qua in giro da qualche parte perchè avevo deciso che erano a lunga scadenza e che era meglio tenerli.
Usa solo ciò che funziona.

Ora hai le tecniche base della pratica magica a tua disposizione.

Esci là fuori e causa problemi.

7 Responses to “Pop Magik”

  1. org Says:

    bè… sembra funzionare…

  2. Bak Says:

    il post piu’ bello e vero di questo mio merdoso momento.
    Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno e mi trova daccordo.
    Basta sono stufo. Ora comincio anche io.

  3. tricca Says:

    Mai ottenuto un cazzo con 1000 sigilli…

  4. newbie Says:

    io invece ho dalla mia tre su tre ;)

  5. orgone Says:

    a distanza di un annetto e mezzo:
    non funziona sempre, ma direi che è un modo ottimo per focalizzare le energie. non parlo di flussi eterei new age, ma proprio di caricare le pile in vista di un obiettivo. mi sa che è molto una questione di attitudine…
    ad ogni modo: secondo voi si possono regalare sigilli ad altri?
    c
    org

  6. max Says:

    regalare… per usare un eufemismo..?
    >:[=]
    la differenza tra magia nera e bianca dunque sta nelle intenzioni?

  7. Altosole Says:

    Questo metodo funziona, alcune volte passa troppo tempo, non ricordiamo più del sigillo però ci ritroviamo nel desiderio richiesto.
    Si può caricare il sigillo più volte con il medesimo desiderio “ Volere/Potere/Avere “

    un saluto di Luce

Leave a Reply